Significato dell’archetipo

Il modo più interessante per lavorare con gli Arcani Maggiori è di considerarli archetipi, così come lo sono i miti. Provate a chiedervi qual è l’Arcano che più vi rappresenta, comprenderlo vi darà modo di modificare gli aspetti di voi che non ritenete utili e che in qualche modo vi sembra di subire.
Così per esempio quando ci riconosciamo la capacità di rinnovarci continuamente, di avere una grande energia vitale, di sentirci sempre più giovani rispetto ai coetanei, a parlare potrebbe essere il Bagatto, archetipo del bambino, colui che ha tante potenzialità ma allo stesso tempo anche poca autonomia o poca costanza. La sua sfida è passare dal gioco al mettersi in gioco, dall’avere bisogno degli altri al bastare a se stesso. In Ognuno dei 22 Arcani sono presenti precise caratteristiche della personalità, riconoscerle è il primo passo per trasformare il determinismo in libero arbitrio.
Il Mandala evolutivo consente di incontrare gli Arcani che sono presenti in noi, riconoscerli e renderli nostri alleati.
Ogni Arcano è uno specchio che riflette parti di noi. Riconoscerle è il primo passo per incontrare chi siamo in modo consapevole.